Già Pronto
Immagine in evidenza del Pandoro

Pandoro

Il Pandoro, come pure il Panettone, è il Re delle Feste Natalizie! La ricetta è laboriosa ma con accorgimenti ed un pò di tempo e pazienza vi consentirà di provare il Pandoro come non lo avete mai mangiato! Morbido, profumato, è tutto da mordere ed assaporare. Buono solo o accompagnato da una ricca Crema al Mascarpone o una Ganache di Cioccolato Fondente. La sua creazione è un vanto tutto italiano, di Verona, e la sua particolare forma di stella ad otto punte, creata dal pittore impressionista Angelo dall’Oca Bianca e depositata all’ufficio brevetti dalla ditta Melegatti nel 1894.
Non mi resta che augurarvi Buone Feste!!!♥

Pandoro

Ingredienti per Pandoro:

Per la Biga:

gr. 50 di farina Manitoba

ml. 30 di acqua

gr. 6 di lievito di birra fresco

n° 1 cucchiaino di zucchero

Per il Primo Impasto:

gr. 100 di farina Manitoba

gr. 30 di zucchero

gr. 50 di uova a temperatura ambiente

gr. 7 di lievito di birra fresco

Per il Secondo Impasto:

gr. 200 di farina Manitoba

gr. 120 di zucchero

n° 1/2 arancia scorza grattugiata

gr. 100 di uova a temperatura ambiente

gr. 20 di tuorlo d’uovo a temperatura ambiente

n° 1/2 limone scorza grattugiata

gr. 130 di burro ammorbidito

n° 1 baccello di vaniglia

gr. 40 di miele d’acacia

n° 1 pizzico di sale fino

Come realizzare il Pandoro:

  • Per realizzare il Pandoro, iniziate la sera precedente a preparare la biga,  sciogliendo il lievito di birra fresco con l’acqua.

Preparazione lievito biga per Pandoro

  • Versate in una ciotola la farina manitoba, il lievito, il cucchiaino di zucchero ed impastate.

Fase di preparazione biga per Pandoro

Aggiunta zucchero a biga per Pandoro

  • Lavorate l’impasto formandone una pallina.

Impasto biga per Pandoro

  • Ponete la biga nella ciotola coperto da pellicola e lasciatelo maturare per tutta la notte, circa 12 ore, a temperatura ambiente, coperto da un canovaccio.

Messa a maturazione biga per Pandoro

Il Primo Impasto del Pandoro:

  • Il mattino seguente, versate la biga nella ciotola della planetaria ed aggiungetevi la farina manitoba, lo zucchero ed il lievito sbriciolato.

fase iniziale primo impasto per Pandoro

Aggiunta lievito a primo impasto di Pandoro

  • Impastate a velocità piuttosto bassa  e miscelate gli ingredienti. Unire l’uovo e fate bene assorbire dall’impasto lavorando per una quindicina di minuti, perché s’incordi bene.

Aggiunta uova a primo impasto di Pandoro

Primo impasto correttamente incordato di Pandoro

  • Versate l’impasto sul piano di lavoro e cominciate a formare delle pieghe portando i lembi esterni della pasta verso il centro dell’impasto.

Piegatura di primo impasto di Pandoro

Fase di piegatura primo impasto di Pandoro

  • Pirlate, cioè appallottolate l’impasto, quindi ponetelo in una ciotola coperto da pellicola a lievitare in forno spento con lucetta interna accesa, per circa 2 ore, finché questo raddoppia.

Pirlatura primo impasto di Pandoro

Primo impasto di Pandoro pronto per la lievitazione

Il Secondo Impasto del Pandoro:
  • Versate l’impasto cresciuto nella ciotola della planetaria ed unite il miele, la scorza di limone ed arancia grattugiate, i semini di vaniglia.

Aggiunta aromi a secondo impasto di Pandoro

Aggiunta aromi 2 per secondo impasto di Pandoro

Aggiunta aromi 3 per secondo impasto di Pandoro

  •  Unite quindi lo zucchero, la farina e il pizzico di sale, quindi  iniziate a lavorare l’impasto a velocità piuttosto bassa.

Zuccheramento secondo impasto di Pandoro

  •    Aggiungete le uova ed i tuorli, poco alla volta, facendoli bene assorbire dall’impasto, prima di aggiungerne ancora.

Fase di preparazione secondo impasto di Pandoro

  • Lavorate l’impasto 15 minuti perché s’incordi bene.

Fase di impasto per Pandoro

  • Iniziate ora ad aggiungere il burro, un pezzetto alla volta e a farlo bene assorbire, prima di procedere col pezzetto successivo.

Aggiunta burro a secondo impasto di Pandoro

Aggiunta burro 2 a secondo impasto di Pandoro

  • Una volta terminato il burro, lavorate l’impasto per 20 minuti ancora.

Fase di lavorazione 2 di Pandoro

  • Versate l’impasto sul piano di lavoro ed iniziate a ripiegarlo portando i lembi esterni verso l’interno dell’impasto più volte.

Fase di piegatura secondo impasto di Pandoro

Fase di piegatura 2 per secondo impasto di Pandoro

Fase di piegatura 3 secondo impasto di Pandoro

  • Pirlate per bene con le mani unte di burro.

fase di piallatura per secondo impasto di Pandoro

fase di piallatura 2 per secondo impasto di Pandoro

  • Mettete quindi l’impasto in uno stampo da Pandoro da gr. 750 di capienza imburrato ed infarinato, con il lato dove avete ricongiunto le pieghe verso l’alto e la parte arrotondata verso il fondo dello stampo!

Pandoro in stampo

  • Coprite l’impasto con pellicola o ancor meglio con  un sacchetto di plastica per congelare alimenti e lasciatelo lievitare nel forno spento con la lucetta accesa per 8- 12 0re, finché l’impasto arriva ai bordi dello stampo.

Pandoro pronto per lievitazione finale

Pandoro dopo 5 ore di lievitazione

Pandoro dopo 12 ore di lievitazione

Passate ora alla cottura del Pandoro:
  • Ponete una vaschetta in alluminio piena di acqua calda in forno e poi  accendetelo in modalità statica portando la temperatura  a 150°C.

 

  • Infornate il Pandoro con la griglia sulla scanalatura più bassa che il forno permetta e cuocete per 45- 50 minuti circa. Se colorisce troppo, coprite con un foglio di alluminio il pandoro.

Pandoro in cottura

  • Sfornate e lasciate raffreddare mezz’ora, poi capovolgete su un vassoio e lasciatelo raffreddare completamente prima di rimuovere delicatamente lo stampo.

Pandoro a fine cottura

Fase di raffreddamento per Pandoro

Sformatura del Pandoro

Pandoro appena sformato

  • Si conserva in un sacchetto di plastica per alimenti per una settimana. Al momento di consumare, spolverizzate con zucchero a velo vanigliato.  Buone Feste!♥

Presentazione di Pandoro

Pandoro di "Già Pronto"

Particolare di fette di Pandoro

 

Guardate anche la ricetta del Panettone Veloce e dei Biscotti di Pan di Zenzero!

Seguiteci anche sul nostro canale YouTube, su Instagram e sulla nostra Pagina Facebook!

Aggiungi un Commento

Già Pronto